venerdì 19 aprile 2019

ADDIO A DON MARIO GUADALUPI

E' morto nel pomeriggio di giovedì 18 aprile 2019 -Giovedì Santo- il Sacerdote brindisino don Mario Guadalupi. La camera ardente oggi, venerdì 19 aprile,  dalle ore 10 nella Chiesa delle Anime. Nel pomeriggio  – ore 16 – si svolgerà il funerale presso la Chiesa Santa Maria degli Angeli. Di seguito un brevissimo ricordo:
Per noi brindisini non era un sacerdote qualunque: è stato Parroco della Cattedrale per quasi trent’anni –un periodo corrispondente pressappoco all’episcopato di Mons. Settimio Todisco- e poi per altri lunghi anni Rettore della Chiesa-Santuario “Santa Maria degli Angeli” dove celebrava quotidianamente la Santa Eucaristia e pazientemente e con santa dolcezza accoglieva i penitenti nel Sacramento della Confessione.
E con quel cognome, che è in qualche modo l’emblema della brindisinità, non poteva che aver esercitato il suo Ministero sacerdotale nei luoghi simbolo: la Cattedrale, appunto, e la Chiesa “degli Angeli” che fu un grande dono di San Lorenzo –il più santo tra i brindisini ed il più brindisino fra i santi- alla nostra città.
Sessantacinque anni – si, avete letto bene: 65- di Sacerdozio! Una corona di gloria, una vita spesa per il Signore con gioia, convinzione e tanto amore. Don Mario avrebbe compiuto 90 anni il Primo Settembre di quest’anno ma il Signore lo ha chiamato a sé nel giorno più bello per un Sacerdote: il Giovedi Santo!
Certi che il Signore lo ha accolto immediatamente in Paradiso nella gioia senza fine rendiamo grazie al Cielo per averci donato un Sacerdote davvero degno. “Qualche mese fa – racconta una anziana donna brindisina- mi ero confessata da lui. Ed ho pensato: ecco, mi sono confessata da un santo.
Ed aveva ragione.
A Dio caro don Mario, a Dio!

sabato 3 novembre 2018

la "omelia in versi" di don Cosimo Monopoli

Don Cosimo Monopoli è un Sacerdote della Diocesi di Taranto attualmente Cappellano Militare della Scuola Sottufficiali dell’Esercito di Viterbo. Ordinato nel 1998 ha servito la Chiesa di Taranto ricoprendo diverse mansioni. Una fetta di questo periodo l’ha trascorsa come Rettore del bel Santuario ipogeo di Santa Maria delle Grazie nei pressi del piccolo comune di San Marzano di San Giuseppe. Nel 2015 la “svolta” e l’ingresso nel mondo militare.

Parliamo di Don Cosimo per una semplice quanto bella iniziativa che da tempo svolge: avvalendosi dei moderni mezzi di comunicazione invia, via Whatsapp, una piccola riflessione ispirata dal Vangelo del giorno: svolge tale prezioso servizio la Domenica, Giorno del Signore, e le altre feste di precetto.

Nulla di eccezionale ma posso garantirvi che, personalmente, con gioia accolgo questo pensiero di don Cosimo. E, “in anteprima”, vi mostro quello di domani, Domenica 4 Novembre 2018:

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 12,28b-34)
 
In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?».
Gesù rispose: «Il primo è: "Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l'unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza". Il secondo è questo: "Amerai il tuo prossimo come te stesso". Non c'è altro comandamento più grande di questi».
Lo scriba gli disse: «Hai detto bene, Maestro, e secondo verità, che Egli è unico e non vi è altri all'infuori di lui; amarlo con tutto il cuore, con tutta l'intelligenza e con tutta la forza e amare il prossimo come se stesso vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici».
 
Vedendo che egli aveva risposto saggiamente, Gesù gli disse: «Non sei lontano dal regno di Dio». E nessuno aveva più il coraggio di interrogarlo.



giovedì 18 ottobre 2018

La morte improvvisa del Prof. Pierpaolo Giannoccolo

Quarantatré anni ancora da compiere (a dicembre) ed un futuro radioso davanti a se  nel mondo accademico italiano. Era originario di Brindisi il Professor Pierpaolo Giannoccolo del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Università di Bologna. Ed a Brindisi, dove era nato il 18 Dicembre del 1975, vive il padre Giovanni (Sacerdote Ortodosso e professore in pensione di discipline scientifiche).

PIERPAOLO GIANNOCOLO 1975-2018

Giannoccolo si era diplomato  al Liceo  Classico  B.  Marzolla di  Brindisi nel 94 dopodichè aveva lasciato la città adriatica per gli studi universitari: dapprima presso  l’Università  Cattolica  del  Sacro  Cuore a Milano dove si era laureato a pieni voti con una tesi discussa nel ‘98 (“L’insegnamento  dell’Economia  Politica  in  Università  Cattolica  negli  anni  1945-65,  la  didattica  di  Francesco  Vito”).
Nel 99 una “pausa”, diciamo così, per servire la Patria: l’anno di Servizio Militare  presso l’Ufficio Demanio della Guardia Costiera (Otranto e Pesaro). Successivamente un master in Economia e Finanza Internazionale sempre alla Cattolica nel 2000. Si sposta in Belgio dove consegue, nel 2002,  un ulteriore master presso la prestigiosa Università di Lovanio  (Master  of  Arts  in  Economics,  la Tesi: “Fiscal  Competition,  Mobility  and  Investment  in  Education” con i Prof. M.  Marchand-  P.  Pestieau).
E quindi il Dottorato a Bologna: Giannoccolo diviene PhD  in  Economia con una tesi ancora una volta dell’area fiscale:  “Brain  Drain  and  Fiscal  Competition” con il Prof.  Giorgio  Bellettini.
Pierpaolo_GiannoccoloNel 2009,  ad appena 34 anni, inizia la docenza presso l’Ateneo bolognese ma va ricordato anche le importanti esperienze di ricerca (Parigi, Sorbona 2003; Barcellona 2004; Southampton 2004; Glasgow  2005; Milano Bicocca 2006 ed al Politecnico di Parigi 2009).
Abbiamo trascurato molte altre esperienze, anche Oltreoceano, così come le numerose pubblicazioni, ma è evidente che Pierpaolo Giannoccolo era un brillante e promettente Docente, una “eccellenza” italiana (e noi, con un pizzico di fierezza, diciamo pugliese e brindisina) ma il Signore lo ha chiamato a sé, improvvisamente questa mattina, mercoledì 17 Ottobre, nella sua casa bolognese.
Al padre Giovanni, al fratello ed alla sorella sentite e sincere condoglianze: Pierpaolo raggiunge la madre in Cielo morta due anni fa. Le esequie si svolgeranno, probabilmente,  sabato 20 ottobre presso la Chiesa Ortodossa “San Nicola” in Via Indipendenza a Brindisi.
cosimo de matteis