venerdì 28 marzo 2014

il rush finale per la Serie C



Siamo al rush finale e ora comprendo appieno le parole di mister Ciullo al termine di Brindisi-Gelbison (partita pareggiata al 94° dai campani: senza quel gol il Brindisi si sarebbe piazzato al primo posto!). L’allora tecnico dei pugliesi in sala stampa, alla mia domanda se l’equilibrio lassù in vetta sarebbe continuato fin alla fine, disse “magari! Vorrebbe dire che ce la giocheremo fino alla fine”. E così non è stato: delle sette sorelle il Brindisi è quello più staccato (perse la Domenica successiva a Matera, e poi fallì altri due scontri diretti a Marcianise e Taranto) ed è ragionevolmente escluso dalla lotta per il primo posto.

Ma le altre sei no: esse possono ancora tutte legittimamente aspirare a vincerlo questo bellissimo campionato. Per chi non segue da vicino il Girone H va un po’ chiarito il quadro. Sei giornate al termine e queste le posizioni attuali:

 MATERA 52
MARCIANISE 51
FRANCAVILLA 49
TARANTO 49
MONOPOLI 47
TURRIS 46
BRINDISI 42

Domenica, 12^ c’è un Matera-Taranto che parla da solo (mentre scrivo a Taranto han già venduto oltre tremila biglietti, e siamo al venerdì mattina) ma pure Monopoli-Francavilla è uno scontro diretto fra due squadre che possono ambire al primo posto. Parentesi: la squadra di Lazic al primo posto ci sarebbe davvero se non fosse per i tre punti tolti (ma sul campo, con la Gladiator,  aveva vinto) dalla giustizia sportiva.
C’è di più: per comprendere appieno la situazione di questo avvincente Girone occorre dire che, con la esclusione del Nardò, le squadre son dispari e, a turno, una squadra riposa. Bene: delle 7 sorelle, tranne Turris e Brindisi, tutte debbono ancora effettuare il noioso pit stop. E se il Brindisi(42) ha ormai detto addio al primo posto ecco che la Turris(46) appare seriamente candidata.
I corallini, pur nella caotica situazione ambientale e societaria, han fatto quadrato ed infilato tre vittorie di fila (cosa difficilissima in questo torneo): Domenica affrontano il Bisceglie(34), gara difficile ma non proibitiva. Ai biancorossi basterà non perdere, vedere i risultati degli scontri diretti, ed attendere che una dopo l’altra le squadre lì davanti si fermino ai box. Domenica si ferma la Gelbison(36) ma poi ecco, in serie: 13° turno si ferma il Matera, 14° Monopoli, 15° Taranto, 16° Francavilla e l’ultima Giornata riposa la Marcianise.
Torniamo a Domenica prossima, 30 marzo: detto degli scontri diretti dobbiam dar conto del derbissimo Marcianise-Gladiator, gara sulla carta proibitiva per i nerazzurri, e di Mariano Keller-Brindisi dove gli adriatici di Chiricallo (subentrato a Ciullo) cercheranno la vittoria in chiave playoff: occhio all’attacco brindisino –di notevole qualità: guardare i nomi, please-  che pare essersi risvegliato alla grande.
Se la “lotta” lassù è apertissima, come si è cercato di dire finora, non è meno avvincente quella per evitare il baratro dell’Eccellenza o i play out sempre così pericolosi. In tal senso spicca Manfredonia-San Severo (derby foggiano inedito per la Quarta Serie) con Vadacca che ha rilevato Cinque dopo 5 sconfitte di fila –e scusate il gioco di parole- ed i sipontini che han dalla loro pure il fattore campo. Altra sfida d’altissimo interesse si disputa a Policoro: Real Metapontino(23) e Grottaglie(24)si giocano una buona fetta delle chanche salvezza. Chiude il programma della Dodicesima di ritorno la sfida di Vico Equense tra il Real Vico(31) e una Puteolana(22) col disperato bisogno di far punti. Allora, queste le partite. Ne riuscite a trovare una poco interessante? Io no. Buon campionato a tutti.

cosimo de matteis

Nessun commento: